Alcol, a rischio oltre 9 milioni di italiani

19:03 home

ROMA  Oltre nove milioni di italiani sono a rischio per il consumo di alcol. E fra questi 740.000 sono minorenni. In Italia l’età del primo contatto con l’alcol è la più bassa d’Europa. Dati preoccupanti nella fascia 11-15 anni: il 19,5 per cento dei minori di questa età dichiara di aver bevuto alcolici nonostante il divieto, sancito dalla legge, di somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 16 anni. Alta la percentuale di consumatori giornalieri (31 per cento) fra i maschi di età media e anziani. Preoccupa anche l’incidenza tra i ragazzi di 16-17 anni: la metà beve e l’8 per cento dei maschi lo fa tutti i giorni. Nel 2006 il Servizio sanitario nazionale ha preso in carico 61.656 alcol-dipendenti (+9,6 per cento rispetto all’anno precedente): tre su quattro hanno tra i 30 e i 59 anni, il 15 per cento è al di sotto dei 30. 

(cliccare sul link per leggere il seguito dell’articolo)

repubblica.it

Tags : , ,
2 commentaires
  1. julie (1ES2) Liceo Lurçat :

    Date: 18 décembre 2008 à 13:27

    Sono sconvolta !
    740.000 giovani minorenni che bevono alcol ???
    Sono veramente in molti !
    Il governo deve reagire perché l’alcol non é buono per la salute…

    Il corpo dei giovani non deve ancora crescere.
    Dunque, il fegato ma anche altri organi rischiano di essere rovinati.
    Dunque GIOVANI ! Per la vostro salute, DOVETE smettere di bere alcol !

    E per esperianza, posso dire che l’alcol non ha un sapore molto buono ! (*-_-*)

  2. Eve (1ES1liceo Lurçat) :

    Date: 27 décembre 2008 à 23:05

    Questo articolo denuncia essenzialmente il fatto che i giovani che bevono bevande alcoliche sono numerosi 740 000 su 9 millioni d’italiani e la media di età è 16 anni.
    Ma non è sempre così non tutti i giovani, né italiani né Francese bevono perchè, io, come la maggior parte dei miei amici, non beviano dell’alcol dunque siamo un esempio.
    Le persone che non bevono sono qualificate come gente che è cosciente dei rischi. I rischi possono essere la morte con una malattia come il cancro o una malattia di fegato.

Laisser un commentaire