La vespa e il boom economico

10:00 italien

Sul finire degli anni Cinquanta l'economia italiana è ormai in crescita. Per la Vespa, tuttavia, il decennio successivo si apre con una flessione; è arrivata infatti sul mercato una concorrente inaspettata, la prima utilitaria a quattro ruote. Grazie al boom economico, infatti, il target della Vespa si sposta sull'automobile e la Piaggio rischia di entrare in crisi proprio in una situazione economica complessivamente favorevole nel paese. La direzione dell'azienda, allora, decide di puntare sui giovani; riserva una particolare attenzione alla campagna pubblicitaria e allo stesso tempo introduce alcune innovazioni nel prodotto, a cominciare dal colore. Se fino ad allora la Vespa si era realizzata in tutte le tonalità di grigio, ora si propongono colori più appariscenti, come il rosso o il bianco. Nel 1963 nasce la prima "Vespa 50", un mezzo privo di targa che si può guidare senza patente, il cui testimonial d'eccellenza è Gianni Morandi: tra i giovani è un grande successo.

RAI-TV La storia siamo noi

Laisser un commentaire