Il frigorifero da 180 litri in ‘Le Coppie’ di Mario Monicelli

italien 0 commentaire

Il Frigorifero è uno dei tre episodi del film Le coppie, film del 1970. L’episodio è diretto da Mario Monicelli

Il frigorifero

Gavino Puddu e sua moglie Adele, proletari sardi residenti in un modestissimo seminterrato di Torino, hanno fatto grandi sacrifici per pagare a rate un enorme frigorifero da 180 litri, di cui, data la loro indigenza, si servono solo per raffreddare l’acqua del rubinetto e per suscitare l’ammirazione e l’invidia dei vicini. Il giorno del pagamento dell’ultima rata, Gavino perde maldestramente i soldi necessari al saldo.

Il negozio di elettrodomestici non ammette dilazioni: o entro il giorno successivo i Puddu si presenteranno con il dovuto, o saranno costretti a vedersi portar via il frigorifero. (da wikipedia)

l’inizio e la fine del film

la vicina di casa

Tags : , ,

Anni 50, come il frigo mutò le abitudini alimentari italiane

italien 0 commentaire

frigorifero2

(cliccare sull’immagine per vedere il video)

Questo servizio racconta la mostra Il cibo Immaginario al Palazzo delle esposizioni a Roma. Il curatore Marco Panella: « Nelle case degli italiani arrivano oggetti nuovi e questi oggetti cambiano le abitudini, qui ne abbiamo una rappresentazione con il frigorifero Fiat e il frigorifero Ignis. Il frigorifero cambia il modo non soltanto di mantenere il cibo in casa ma soprattutto cambia il modo di cucinare e di fare la spesa. A questo tipo di innovazione corrisponde una innovazione commerciale perché nel 1957 a Milano apre il primo supermercato, con un tipo di offerta alimentare che consente di usare al meglio il frigorifero, il nuovo oggetto che entra nelle case. Nel giro di pochi anni l’Italia diventa il principale produttore europeo di frigoriferi. E oltre che dei grandi produttori anche dei grandi utilizzatori: non a caso, perché il frigorifero non viene visto come una spesa in più ma come la spesa giusta per risparmiare tempo e migliorare la propria qualità della vita ».

video

Tags : ,

Carosello : FIAT 500, pubblicità originale

FIAT, idea di progresso, il boom economico, italien Comments Off on Carosello : FIAT 500, pubblicità originale
Tags : ,

Sergio Endrico – Il treno che viene dal sud

italien, Spazi e scambi 0 commentaire

[dailymotion]http://www.dailymotion.com/video/x2dq8oq_sergio-endrigo-il-treno-che-viene-dal-sud_music[/dailymotion]

Tags : ,

Domenico Modugno : Volare

idea di progresso 0 commentaire

Questa canzone è emblematica del periodo del miracolo economico italiano.

Ascoltala. Quali sentimenti suscita ?

Quale atmosfera suggerisce ?

Karaoke

Tags : , , ,

« E dopo carosello tutti a nanna »

carosello, il boom economico, italien, pubblicità 0 commentaire

Se dovessimo dire quale trasmissione televisiva è secondo noi la migliore in cinquant’anni di tv… be’ non avremmo troppi dubbi: è Carosello.
Andava in onda la sera verso le 21. Per i bambini « E dopo Carosello tutti a nanna » era diventato un vero modo di dire.

« Carosello » nasce il 3 febbraio del 1957 come teatrino pubblicitario.

È il primo spazio televisivo dedicato alla pubblicità e deve perciò rispondere a regole molto precise perché è concepito come un teatrino in cui i vari brani sono « solo » presentati da un prodotto commerciale. Regole essenziali sono perciò:
– Ogni filmato dura (a seconda del periodo) da 1 minuto e 45 secondi a 2 minuti e 15 secondi.
– Di questo tempo solo 35 secondi possono essere dedicati alla pubblicità vera e propria (codino pubblicitario)
– Il resto del tempo è dedicato a una scenetta, un filmato, un cartone animato o altro che deve essere assolutamente slegato dal prodotto che viene pubblicizzato. La pubblicità deve essere presente perciò solo nel codino.
Materiale didattico per gli stanieri

Tags : , ,

La storia di Carosello

carosello, pubblicità Comments Off on La storia di Carosello

carosello

Inizialmente la televisione italiana derivava i suoi unici proventi dal canone degli abbonati che però erano ancora in numero esiguo. La Rai aveva già in mente di introdurre nel palinsesto televisivo uno spazio dedicato alla pubblicità, a cui le imprese erano molto interessante in quanto vedevano nel nuovo mezzo televisivo un importante canale da sfruttare per pubblicizzare i loro prodotti; per proporla, però, stava cercando un modo originale che non fosse la mera lettura di annunci pubblicitari come avveniva in radio, ma qualcosa di innovativo e divertente per offrirla al telespettatore in maniera gradevole, senza infastidirlo, attraverso l’intrattenimento e lo spettacolo. Venne quindi l’idea di creare siparietti, scenette comiche e divertenti, che attirassero l’attenzione per poi convogliarla, alla fine dello sketch, sulla presentazione del prodotto.

dal sito Il mito di Carosello

Tags : , ,

Il Boom economico italiano

idea di progresso, il boom economico 0 commentaire

 

.

(foto dal video Luce)

Tags : ,