La raccolta differenziata dei rifiuti

italien 0 commentaire

Come ti organizzi a casa per fare la raccolta differenziata ?

Tags : ,

Rifiuti: nel giro di due anni l’emergenza sarà nazionale

italien 0 commentaire

rifiuti

ROMA – Nel giro di due anni tutta l’Italia rischia di conoscere il dramma vissuto da Napoli con l’emergenza immondizia. A lanciare l’allarme è un nuovo rapporto di Assoambiente, l’associazione che riunisce oltre 130 imprese per i servizi ambientali, presentato oggi a Roma. Stando alle stime dell’organizzazione, […] rimangono solo 24 mesi o poco più prima che tutte le discariche italiane abbiano esaurito le loro capacità di assorbire il flusso di rifiuti urbani e speciali senza sforare i limiti autorizzati.[…] resta quindi poco tempo per evitare di far precipitare il Paese in un caos dalle conseguenze imprevedibili.

Via La Repubblica.it

Tags : , , , , , ,

Troppe auto, emergenza rifiuti: l’Italia vista da Legambiente

ambiente, home 0 commentaire

europaIl Rapporto 2009: parco macchine eccessivo, ma a basso tasso di emissioni di co2. Allarme polveri sottili e ossidi di azoto. Eccessivo utilizzo delle discariche

ROMA – Sono ancora troppi i veicoli che circolano nel nostro Paese. Ma il nostro, insieme a quello francese, è il parco auto con il quantitativo minore di emissioni di anidride carbonica: 146 grammi al chilometro. Nonostante questo, nelle città italiane resta aperta l’emergenza polveri sottili e ossidi di azoto, che inquinano l’aria che respiriamo.

I dati arrivano dal rapporto Ambiente Italia 2009 di Legambiente presentato oggi a Roma dal presidente nazionale dell’associazione Vittorio Cogliati Dezza, dall’esponente della direzione di Ambiente Italia Duccio Bianchi e dal responsabile scientifico di Legambiente Stefano Ciafani.

La mobilità. E’ il « punto dolente », dice il rapporto. Sia gli spostamenti personali che quelli delle merci si svolgono in larga parte su strada, con il trasporto delle merci al 74% del totale. Insignificante la ripresa fatta segnare dal sistema del trasporto pubblico rispetto agli altri Paesi europei. « Il parco veicolare – afferma Legambiente – si mantiene spropositatamente elevato », ma grazie all’efficacia della fiscalità ambientale e quindi all’alta tassazione sui carburanti, l’Italia si conferma con la Francia il Paese col parco auto a minor emissione di anidride carbonica (146 g/km contro una media europea di 158). (seguito dell’articolo)

Via la Repubblica.it

Tags : , , , , ,